X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.
Visitatori attuali: 5958 (0 registrati)

Storia

La sezione Val d´ Adige ha iniziato il suo servizio il 14 maggio 1989 fondata da Georg Huber di Terlano, Karl Kofler di Settequerce, Norbert Eccli di Andriano e Meinhard Streiter, pure lui di Terlano. Inizialmente fu domiciliata in un appartamento a Vilpiano visto che giravano voci che la Croce Rossa era intenzionata a situare una centrale operativa.
Georg Huber venne incaricato dalla centrale di Bolzano a di dirigere la nuova sezione.
Dal momanto che all´ epoca la sezione poteva contare solo su volontari, venne messo a disposizione un solo veicolo per coprire i servizi notturni e quelli festivi.
Entro il primo anno dalla fondazione il numero dei volontari salì a sedici.
Nell´ agosto del 1989, i due soccorritori Martin Pichler di Nalles e Otto Flunger di Andriano vennero assunti per garantire il servizio di soccorso 24 ore su 24.
Il 14 maggio 1989, Georg Huber venne eletto ufficialmente caposezione seguito da Norbert Eccli, a sua volta eletto il 2 luglio 1992.
Nel novembre del 1992 la sezione e la colonna sussistenza si trasferirono in un edificio più capiente con un capannone presso il "Marstall" a Terlano, poichè il domicilio storico non era più adeguato alle sue esigenze.
Nell´ aprile del 1993, la sezione era composta di 41 volontari e 2 dipendenti e le ambulanze disponibili erano 2. Nel dicembre del 2001 la colonna di sussistenza si trasferì alla centrale della Croce Bianca a Bolzano.
Per la sola sezione, l´ affitto della sede a Terlano, con piccolo appartamento e parte del capannone, risultò quindi troppo elevato. Non c` era la possibilitá affittare solo una parte del capannone.
A Terlano non vi erano altre opportunità  per locali adeguati. Già qualche anno fa nacque quindi l´ idea di costruire una sede per la sezione all´ inizio del paese di Terlano. La realizzazione si arenò comunque, mancando la conferma del supporto finanziario da parte del Assessorato Provinciale competente.
Nel 2001, finalmente, il Presidente della Giunta Provinciale confermò che la Provincia avrebbe concesso un finanziamento a parziale copertura dei costi per la realizzazione di una nuova struttura a Terlano.
A novembre del 2001, l´ architetto Sylvia Polzhofer Hafner venne incaricato ad elaborare il relativo progetto.
L´ area su cui sarebbe poi stata edificata la strutura, venne acquistata di comune accordo ai comuni di Andriano, Nalles, Terlano e Meltina.  
Zona 1: pubblico
Sede di Andriano
Zona 1: pubblico

Durante la fase di progettazione sorsero però dei problemi in seguito a perizie geologiche negative, per cui il 12 aprile del 2002 la sezione decise di trasferirsi nel Comune di Andriano, dove, grazie all´ interessamento dell´ allora caposezione Alex Puska, riuscì a prendere in locazione una parte non utilizzata del magazzino di frutta e appartamento presso il Fruchthof di Andriano, questo almeno fino a ragungimento di una soluzione.

Zona 1: pubblico
Essendo chiaro fin da subito che la sistemazione ad Andriano sarabbe stata solo una soluzione di ripiego, si iniziò a lavorare assiduamente alla soluzione del problema assieme alle amministrazioni comunali del territorio.
Nel gennaio del 2005  iniziarono quindi i lavori per la realizzazione della nuova sede a Terlano. Dopo 16 mesi i 63 volontari e i 6 dipendenti della sezione presero finalmente possesso della nuova struttura.
Il 10 giugno dello stesso anno la struttura venne inaugurata ufficialmente.
La celebrazione per il ventennio della sezione ebbe luogo l´ 11 ottobre un presenza dei collaboratori e dei volontari, delle autorità comunali, dei vigili del fuoco volontari e dei rappresentanti della centrale della Croce Bianca.
I festeggiamenti iniziarono la mattina con la santa messa celebrata dal decano Seppl Leiter al termine della quale, sulla piazza del paese, venne effettuata anche la benedizione di una nuova ambulanza sponsorizzata dalle Casse Rurali di Terlano, Meltina, Nalles e Andriano con obbligatoria foto di gruppo dei soci della sezione.
In tale occasione venne aperta ai curiosi la struttura ed inoltre presentata la relazione sull` attivitá della sezione.
All´ epoca la sezione era composta da di 67 volontari, 6 dipendenti e 1 obiettore.
Zona 1: pubblico
© Ass.Prov.le di Soccorso Croce Bianca onlus 2008